Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Arpae sulla rivista "Environmental and Molecular Mutagenesis"

L´attivitą di mutagenesi ambientale dell´Agenzia raccontata nell´articolo pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale.

(17/11/17) 

E´ stato pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Environmental and Molecular Mutagenesis (Volume 58, Issue 9 December 2017 Pages 719–729) l´articolo scientifico "Genotoxicity of airborne PM2.5 assessed by Salmonella and comet assays in five cities of the Emilia-Romagna (Italy) mutagenicity monitoring network" riguardante l´attività della rete di monitoraggio della mutagenicità del particolato atmosferico urbano, coordinata dal laboratorio tematico mutagenesi ambientale di Arpae.

Gli autori dell´articolo sono i colleghi Clara Bocchi, Cristina Bazzini, Federica Fontana, Giancarlo Pinto e Francesca Cassoni, responsabile del laboratorio di mutagenesi di Arpae. Hanno contribuito alla realizzazione del lavoro anche i colleghi della rete regionale di monitoraggio della mutagenicità del PM urbano delle diverse sedi Arpae di Piacenza, Parma, Bologna, Ferrara e Rimini. L´analisi dei microinquinanti organici è stata svolta dal laboratorio integrato di Ravenna.

L´articolo descrive l´attività della rete regionale di monitoraggio dell´Agenzia composta da cinque punti di misura a Piacenza, Parma, Bologna, Ferrara e Rimini. In ogni città viene raccolta la frazione fine del particolato atmosferico urbano con diametro aerodinamico inferiore od uguale a 2,5 μm (PM2,5). Nella pubblicazione sono riportati i risultati dei test effettuati sul PM2.5 raccolto dalla rete dal 2012 al 2015, e il loro confronto con la concentrazione del particolato e dei microinquinanti organici (IPA mutageni) contenuti in esso. A tal fine sono stati utilizzati test che rilevano differenti tipi di danno al materiale genetico, in modo da verificare la presenza di più classi di sostanze che agiscono con diversi meccanismi d’azione.

I dati della serie storica dimostrano che per verificare la genotossicità e mutagenicità del particolato atmosferico è necessario valutare gli effetti biologici dell’intera miscela complessa, dato che, non solo, le varie componenti del particolato possono agire con effetti sinergici, antagonistici e/o additivi, ma soprattutto, la popolazione entra in contatto con tutte le componenti dell’aria ambiente.

Vai all´abstract dell´articolo

(/RR)


PER APPROFONDIRE

La mutagenesi ambientale è una disciplina che studia i meccanismi molecolari e biochimici di insorgenza di mutazioni spontanee a livello del DNA o prodotte da agenti chimici o fisici esterni all´organismo in esame, oltre alle conseguenze da esse derivanti.

Mutagenesi ambientale e particolato atmosferico urbano, l´attività di Arpae Emilia-Romagna



Versione stampabileVersione stampabile