Temi ambientali
Arpae in regione
Arpa Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Le azioni delle cittą europee per l´adattamento climatico

Un rapporto dell´Agenzia europea dell´ambiente illustra le esperienze e le opportunitą messe in campo, tra cui anche quella di Bologna.

(03/03/17) 

Nonostante le sfide poste dai bilanci locali, le città europee stanno mettendo in campo azioni per adattarsi agli impatti del cambiamento climatico. Il nuovo rapporto dell´Agenzia europea per l´ambiente (Eea) “Financing urban adaptation to climate change,” evidenzia le buone pratiche adottate e le opzioni di finanziamento oggi utilizzate (da quelle tradizionali a quelle più innovative come i green bond e il crowdfunding).

Il rapporto illustra 11 casi studio di città europee (Amsterdam, Bilbao, Bologna, Bratislava, Copenhagen, Gent, Amburgo, Lisbona, Malmö, Parigi e Smolyan) e delle loro azioni (realizzazione di più spazi verdi, installazione di tetti verdi che favoriscono l´isolamento termico, il raffrescamento e il riutilizzo delle acque, ecc.), per fornire a finanziatori e sviluppatori di progetti risorse da cui prendere spunto.

È difficile stimare precisamente i costi necessari per l´adattamento al cambiamento climatico, ma questi possono essere quantificati nell´ordine dei milioni di euro. La mancanza di risorse è stata per sindaci  e pianificatori una delle principali ragioni per la lenta adozione di azioni di adattamento. Sicuramente c´è la necessità di integrare gli investimenti per l´adattamento climatico in quelli per l´ammodernamento di vecchie infrastruttre per servizi di base (come le fognature), l´edilizia e i trasporti. I fondi europei e nazionali stanziati per le misure di mitigazione e adattamento coprono solo una parte degli investimenti necessari, per cui è necessario sbloccare anche risorse aggiuntive da parte dei privati.

La dimostrazione dei benefici molteplici (in termini di conservazione della natura e qualità della vita) che le misure di adattamento portano possono aumentare anche la possibilità di trovare le risorse necessarie per finanziarle.
Le città hanno anche promosso iniziative di cooperazione ambientale, ad esempio attraverso il Patto dei sindaci per il clima e l´energia.

L´esperienza di Bologna

Tra i casi studio analizzati, c´è anche la città di Bologna: viene presentato, in particolare il progetto Gaia (Green Area Inner-city Agreement) per la forestazione urbana, sviluppato a partire dal progetto BlueAp.

 

Vai alla notizia sul sito EEA

Scarica il rapporto "Financing urban adaptation to climate change"

Vai alla scheda completa sul caso studio di Bologna sul sito Climate-Adapt



Versione stampabileVersione stampabile