Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Scienza, responsabilità e governo, il forum in Ecoscienza 4/2013

Nella nostra società così tecnologicamente avanzata i vantaggi e le potenzialità della conoscenza convivono con grandi rischi. Come e quando comunicare? Le esperienze e le opinioni di scienziati, giuristi e comunicatori.

(25/11/13) 

Forum
Scienza, responsabilità e governo
La conoscenza scientifica per un approccio etico nella società del rischio

La conoscenza determina nella società moderna un’accelerazione evolutiva impensabile anche in tempi non troppo lontani. Ciò costituisce un’insieme straordinario di potenzialità per l’uomo e per le comunità. Purtroppo, però, nella nostra società così tecnologicamente avanzata i vantaggi e le potenzialità della conoscenza convivono con grandi rischi.
È per questo che s’impongono all’attenzione della comunità scientifica, a coloro che occupano posti di responsabilità alle diverse scale, a chi si occupa di etica e a ogni cittadino con una coscienza attiva, diversi importanti temi di riflessione.
L’imperativo è utilizzare al meglio scienza e conoscenza alla base di ogni processo di decisione e governo (knowledge-based decision making) ma, al tempo stesso, occorre individuare l’approccio etico in grado di prevedere con coerenza il rischio, determinarne le soglie di accettabilità e vigilare sulla evoluzione in atto.
Un’altra questione riguarda il come e quando comunicare il rischio per tutelare la sicurezza dei cittadini, la salute e l’ambiente senza alimentare allarme, conflitto e comportamenti controindicati.
Su questi e altri temi strettamente connessi abbiamo riunito scienziati, giuristi e comunicatori per raccogliere esperienze e opinioni.

Gli articoli pubblicati
Editoriale Ricerca, prevenzione e responsabilità diffusa. Patrizio Bianchi
Scienza e responsabilità, opinioni a confronto. Giancarlo Naldi
Di triangoli e quadrilateri. Stefano Tibaldi
Scienza e scelte etiche: dati aperti per sfide aperte. Mauro Bompani
La sostenibilità per comunicare scienza ed etica. Hartmut Frank
Il ruolo dello scienziato in un mondo fragile. Vincenzo Balzani
L’università e la ricerca nella società del rischio. Francesco Dondi, Frank Moser
Una carta universale dei principi etici della scienza. Alberto Breccia Fratadocchi
Armi chimiche, quando la scienza è nemica dell’uomo. Matteo Guidotti, Ferruccio Trifirò
Il dovere di comunicare l’incertezza delle previsioni. Fausto Guzzetti
Il delicato equilibrio tra precauzione e causalità. Luciano Butti
Ricerchiamo nuovi percorsi per continuare a vivere. Matteo Mascia
Comunicare il rischio, tra conoscenza e accountability. Liliana Cori
La buona comunicazione nella società del rischio. Pietro Greco

Scarica l´editoriale Ricerca, prevenzione e responsabilità diffusa (pdf)

Scarica Scienza, responsabilità e governo (pdf) in Ecoscienza 4/2013

Vai a Ecoscienza 4/2013 - Vai agli altri numeri di Ecoscienza

Altre risorse
Etica e ambiente, Ecoscienza 2/2013

"La scienza non può stabilire dei fini e tantomeno inculcarli negli essere umani; la scienza, al più, può fornire i mezzi con i quali raggiungere certi fini. Ma i fini stessi sono concepiti da persone con alti ideali etici."
Albert Einstein



Versione stampabileVersione stampabile