Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Fanghi di depurazione, nuove disposizioni

La Dgr 326/2019 Emilia-Romagna, in vigore dal 20 marzo 2019, detta disposizioni per l´utilizzo agronomico dei fanghi di depurazione.

(29/03/19) 

La Dgr 326/2019 Emilia-Romagna, in vigore dal 20 marzo 2019, detta disposizioni per l´utilizzo agronomico dei fanghi di depurazione fornendo, nelle more di una più completa revisione della normativa statale nel settore dei fanghi, indicazioni per gli operatori del settore e per le autorità di controllo allo scopo di salvaguardare la qualità dei suoli ad uso agricolo nel territorio regionale.

Tra l´altro il nuovo testo adotta, per quanto riguarda l´arsenico, il limite di 20 mg/kgss al posto dei 10 originariamente fissati della Dgr n. 2773/2004 e trasforma il vecchio valore limite in valore "soglia di attenzione" che, se superato, comporterà un divieto temporaneo (due anni) di ulteriori utilizzi dei fanghi nei terreni coinvolti.

Tra le novità si segnalano le disposizioni ad hoc per i fanghi di depurazione provenienti dall´attività stagionale di trasformazione del pomodoro.

Dgr n. 326 del 4 marzo 2019

BUR n. 79 del 20 marzo 2019 (Parte II)





Versione stampabileVersione stampabile