Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae /

Il catasto dei campi elettromagnetici in Emilia-Romagna

Disponibili le presentazioni dei relatori al convegno del 18 dicembre a Bologna.

(19/12/18) 

Martedì 18 dicembre 2018 si è tenuto a Bologna un evento di presentazione del Catasto regionale dei campi elettromagnetici in Emilia-Romagna.

L´iniziativa rientra nell´ambito di un progetto nazionale per la realizzazione e gestione, in coordinamento con il Catasto nazionale, di un Catasto Regionale delle sorgenti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, al fine di rilevare i livelli dei campi stessi nel territorio regionale, con riferimento alle condizioni di esposizione della popolazione.

 

Le presentazioni dei relatori

Il progetto di realizzazione del catasto dei CEM in Emilia-Romagna
Marco Deserti e Alfonso Albanelli, Servizio tutela e risanamento acqua, aria e agenti fisici, Regione Emilia-Romagna

Il programma CEM del MATTM per lo sviluppo dei Catasti regionali: stato dell’arte e prospettive in ottica SINA e nel contesto SNPA
Valeria Canè, Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare - MATTM; Luisa Vaccaro e Carlo Cipolloni, ISPRA

Organizzazione e sviluppo del sistema regionale per il controllo dei CEM

Il sistema della prevenzione
Giuseppe Bortone, direttore generale Arpae ER

Pareri e controlli sui CEM, le attività di Arpae
Laura Gaidolfi, responsabile Ctr Radiazioni non ionizzanti, Arpae ER

Il popolamento dei catasti degli impianti
Piero Santovito, responsabile Servizio sistemi informativi, Arpae ER

L’accesso ai dati sui campi elettromagnetici

«minERva»: il nuovo Catalogo dell’Informazione della D.G. Cura del territorio e dell’ambiente
Catia Godoli, responsabile Ict e sistemi informativi del territorio e dell’ambiente, Regione Emilia-Romagna

Open data in Arpae: modalità di gestione e utilizzo
Stefano Cattani, responsabile Area progettazione sistemi informativi, Arpae ER



 

Iniziativa realizzate nell´ambito del progetto “Catasto regionale delle sorgenti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici”, finanziato tramite Decreto Direttoriale RIN-DEC-2016-0000072 del 28/06/2016 della Direzione Generale per i Rifiuti e l’Inquinamento del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare recante “Programma di contributi per esigenze di tutela ambientale connesse alla minimizzazione dell’intensità e degli effetti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici”.





Versione stampabileVersione stampabile