Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in : Arpae / Struttura Daphne / In Daphne / Cianobatteri /

Cianobatteri

I cianobatteri sono un ampio gruppo di batteri fotosintetici ossigenici sia filamentosi che unicellulari, diffusi nella maggiorparte dei corpi d’acqua di quasi tutti gli habitat in particolare nelle acque dolci (laghi, anse fluviali) compresi ambienti estremi quali ad esempio le sorgenti calde e ipersaline o gli ambienti polari. In condizioni di elevate concentrazioni di nutrienti, limitato ricambio idrico, elevate temperature e stabilità termica, i cianobatteri possono svilupparsi raggiungendo densità e biomasse molto elevate, dando luogo alla formazione di ammassi (fioriture). Possono produrre cianotossine, dovute alla presenza di ceppi tossici, con diversi effetti tossicologici.

Le cianotossine sono prodotte come metaboliti secondari, possono essere raggruppate in base alla loro struttura chimica in tre gruppi:
1) eptapeptidi ciclici come le microcistine(MC), le nodularine (NOD) e le cilindrospermopsina (CYN);
2) alcaloidi come anatossine e le saxitossine;
3) tossine lipopolisaccaridiche (LPS). In alternativa sono raggruppate a seconda degli effetti che producono: epatotossine (più di 100 MC, circa 9 NOD); citossine (CYN); neurotossine; tossine irritative (LPS).