Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in :

Cesena (Fc)

 

Limitazioni alla circolazione dal 1° ottobre 2020 al 31 marzo 2021 nel comune di Cesena (FC)

SINTESI ORDINANZA


PERIODO DAL 01/10/2020 AL 10/01/2021
 


A. MISURE STRUTTURALI

Dal 01/10/2020 AL 10/01/2021 compreso nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30 sulle porzioni di centro abitato contenute entro il perimetro individuato nell’allegata planimetria – ALLEGATO A, idoneamente servito dal servizio di Trasporto Pubblico Locale, il DIVIETO DI CIRCOLAZIONE DINAMICA PER TUTTI I VEICOLI A MOTORE ECCETTO:
1. con accensione comandata (benzina) omologati Euro 2 o successive (conformi direttive 91/542/CEE, 94/12/CE o successive)
2. con accensione spontanea (diesel) categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 4 o successive (conformi direttiva 1999/96/CE riga B2 o riga C, 2005/55/CE riga B2 o riga C e successive)
3. ciclomotori e motocicli omologati Euro 1 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive);


B. DOMENICHE ECOLOGICHE

Nelle giornate di domenica 11/10/2020, 25/10/2020, 08/11/2020 e 22/11/2020 nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30 sulle porzioni di centro abitato contenute entro il perimetro individuato nell’allegata planimetria – ALLEGATO A, idoneamente servito dal servizio di Trasporto Pubblico Locale), il DIVIETO DI CIRCOLAZIONE DINAMICA PER TUTTI I VEICOLI A MOTORE ECCETTO:
1. con accensione comandata (benzina) omologati Euro 2 o successive (conformi direttive 91/542/CEE, 94/12/CE o successive)
2. con accensione spontanea (diesel) categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 4 o successive (conformi direttiva 1999/96/CE riga B2 o riga C, 2005/55/CE riga B2 o riga C e successive)
3. ciclomotori e motocicli omologati Euro 1 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive);

I divieti di cui al precedente punto A. SONO SOSPESI nei giorni festivi di martedì 8 dicembre 2020, venerdì 25 dicembre 2020, venerdì 1 gennaio 2021 e mercoledì 6 gennaio 2021.

I divieti di cui ai precedenti punti A. e B. NON SI APPLICANO nelle strade all’interno del centro abitato che costituiscono viabilità consentita in quanto accesso ai parcheggi scambiatori e alle strutture di ricovero e cura, così come individuate nella allegata planimetria – ALLEGATO A.


C. BIOMASSE

Dal 01/10/2020 e fino al 10/01/2021 nelle unità immobiliari dotate di riscaldamento multi combustibile ubicate a quota altimetrica inferiore a 300 m (come individuato dall’allegata planimetria – ALLEGATO B e meglio consultabile sulla apposita pagina web del Comune di Cesena) il DIVIETO DI UTILIZZO di biomassa legnosa per riscaldamento ad uso civile nei generatori di calore di prestazione emissiva inferiore a “3 stelle” (in base alla classe di qualità di cui alla Tabella 1 dell’Allegato 1 del DM 186/2017) e nei focolari aperti o che possono funzionare aperti.

D. MISURE EMERGENZIALI

attivate, senza necessità di adottare ulteriori specifici provvedimenti, sulla base dei risultati di verifiche sulla qualità dell´aria effettuate da Arpae e così declinate:

SEMAFORO VERDE:Nessuna allerta

SEMAFORO ROSSO: MISURE EMERGENZIALI ANTISMOG
Attivate dopo 3 giorni consecutivi di superamento del valore di 50 microgrammi/mc della concentrazione di PM10 misurato nella stazione di riferimento, sulla base della verifica effettuata nelle giornate di lunedì e giovedì (giornate di controllo) sui tre giorni precedenti.

Le misure temporanee, da attivare entro il giorno successivo a quello di controllo (ovvero martedì e venerdì), restano in vigore fino al giorno di controllo successivo.
- limitazione all’utilizzo dei veicoli con accensione spontanea (diesel) categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 4 o inferiori sulle porzioni di centro abitato contenute entro il perimetro individuato nell’allegata planimetria – ALLEGATO A, idoneamente servito dal servizio di Trasporto Pubblico Locale;
 
- divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) ubicati a quota altimetrica inferiore a 300 m (come individuata dall’allegata planimetria – ALLEGATO B e meglio consultabile sulla apposita pagina web del Comune di Cesena) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe “4 stelle” in base alla classe di qualità di cui alla Tabella 1 dell’Allegato 1 del DM 186/2017.
 - riduzione, su tutto il territorio comunale, delle temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati fino al limite massimo di 19°C (con tolleranza di 2°C) nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto e nelle attività commerciali; fino ad un massimo di 17°C nei luoghi che ospitano attività industriali e artigianali. Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole e i luoghi che ospitano attività sportive.
- divieto assoluto, su tutto il territorio comunale, per qualsiasi tipologia di combustioni all’aperto (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc...), anche relativamente alle deroghe consentite dall’art. 182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco.
- divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso su tutto il territorio comunale.
- divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe. Sono escluse dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo.
- potenziamento dei controlli con particolare riguardo al rispetto dei divieti di utilizzo degli impianti termici a biomassa legnosa, di combustioni all’aperto e di divieto di spandimento dei liquami.


PERIODO DALL´ 11/01/2021 AL 31/03/2021


A1 MISURE STRUTTURALI

Dall´ 11/01/2021 AL 31/03/2021 compreso nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì, nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30 sulle porzioni di centro abitato contenute entro il perimetro individuato nell’allegata planimetria – ALLEGATO A, idoneamente servito dal servizio di Trasporto Pubblico Locale, il DIVIETO DI CIRCOLAZIONE DINAMICA PER TUTTI I VEICOLI A MOTORE ECCETTO:
1. con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 91/542/CEE, 94/12/CE o successive);
2. con accensione spontanea (diesel) categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 5 o successive (conformi direttiva 1999/96/CE riga B2 o riga C, 2005/55/CE riga B2 o riga C e successive); 
3. ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive);
4. veicoli alimentati a GPL o metano Euro 2 o successive. 

B1. DOMENICHE ECOLGICHE

nelle giornate di domenica 17/01/2021, 24/01/2021, 07/02/2021, 21/02/2021, 07/03/2021 e 21/03/2021 nella fascia oraria dalle 8.30 alle 18.30 sulle porzioni di centro abitato contenute entro il perimetro individuato nell’allegata planimetria – ALLEGATO A, idoneamente servito dal servizio di Trasporto Pubblico Locale), il DIVIETO DI CIRCOLAZIONE DINAMICA PER TUTTI I VEICOLI A MOTORE ECCETTO:
1. con accensione comandata (benzina) omologati Euro 3 o successive (conformi direttive 91/542/CEE, 94/12/CE o successive);
2. con accensione spontanea (diesel) categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 5 o successive (conformi direttiva 1999/96/CE riga B2 o riga C, 2005/55/CE riga B2 o riga C e successive);
3. ciclomotori e motocicli omologati Euro 2 o successive (conformi direttiva 97/24/CE e successive);
4. veicoli alimentati a GPL o metano Euro 2 o successive. 

I divieti di cui ai precedenti punti A1. e B1. NON SI APPLICANO nelle strade all’interno del centro abitato che costituiscono viabilità consentita in quanto accesso ai parcheggi scambiatori e alle strutture di ricovero e cura, così come individuate nella allegata planimetria – ALLEGATO A.

C1. BIOMASSE 

dall´ 11/01/2021 e fino al 31/03/2021 nelle unità immobiliari dotate di riscaldamento multi combustibile ubicate a quota altimetrica inferiore a 300 m (come individuato dall’allegata planimetria – ALLEGATO B e meglio consultabile sulla apposita pagina web del Comune di Cesena) il DIVIETO DI UTILIZZO di biomassa legnosa per riscaldamento ad uso civile nei generatori di calore di prestazione emissiva inferiore a “3 stelle” (in base alla classe di qualità di cui alla Tabella 1 dell’Allegato 1 del DM 186/2017) e nei focolari aperti o che possono funzionare aperti.

D1. MISURE EMERGENZIALI

dall´ 11/01/2021 e fino al 31/03/2021 l’adozione delle seguenti MISURE EMERGENZIALI attivate, senza necessità di adottare ulteriori specifici provvedimenti, sulla base dei risultati di verifiche sulla qualità dell´aria effettuate da Arpae e così declinate:

SEMAFORO VERDE: Nessuna allerta

SEMAFORO ROSSO: MISURE EMERGENZIALI ANTISMOG
Attivate dopo 3 giorni consecutivi di superamento del valore di 50 microgrammi/mc della concentrazione di PM10 misurato nella stazione di riferimento, sulla base della verifica effettuata nelle giornate di lunedì e giovedì (giornate di controllo) sui tre giorni precedenti.

Le misure temporanee, da attivare entro il giorno successivo a quello di controllo (ovvero martedì e venerdì), restano in vigore fino al giorno di controllo successivo.
- limitazione all’utilizzo dei veicoli con accensione spontanea (diesel) categoria M1, M2, M3, N1, N2, N3 omologati Euro 5 o inferiori sulle porzioni di centro abitato contenute entro il perimetro individuato nell’allegata planimetria – ALLEGATO A, idoneamente servito dal servizio di Trasporto Pubblico Locale;
- divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) ubicati a quota altimetrica inferiore a 300 m (come individuata dall’allegata planimetria – ALLEGATO B e meglio consultabile sulla apposita pagina web del Comune di Cesena) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe “4 stelle” in base alla classe di qualità di cui alla Tabella 1 dell’Allegato 1 del DM 186/2017. - riduzione, su tutto il territorio comunale, delle temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti di vita riscaldati fino al limite massimo di 19°C (con tolleranza di 2°C) nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto e nelle attività commerciali; fino ad un massimo di 17°C nei luoghi che ospitano attività industriali e artigianali. Sono esclusi da queste indicazioni gli ospedali e le case di cura, le scuole e i luoghi che ospitano attività sportive. 
- divieto assoluto, su tutto il territorio comunale, per qualsiasi tipologia di combustioni all’aperto (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc...), anche relativamente alle deroghe consentite dall’art. 182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco.
- divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso su tutto il territorio comunale.
- divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe. Sono escluse dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato 
dei liquami e con iniezione diretta al suolo.
- potenziamento dei controlli con particolare riguardo al rispetto dei divieti di utilizzo degli impianti termici a biomassa legnosa, di combustioni all’aperto e di divieto di spandimento dei liquami.

 

Per deroghe ed esclusioni dal divieto di circolazione si rimanda all’ordinanza completa. 

 

Bollettino Misure emergenziali | Infografica misure emergenziali

 

 

Informazioni. Urp: tel. 0547 356235, urp@comune.cesena.fc.it | facile@comune.cesena.fc.it  

Vai al sito web del Comune