Temi ambientali
Arpae in regione
Arpae Emilia-Romagna
Ti trovi in :

Lugo (Ra)

Limitazioni alla circolazione dal 1° ottobre 2020 al 31 marzo 2021 nel comune di Lugo (RA)

SINTESI ORDINANZA

MISURE STRUTTURALI

a) dal 1 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021, (eccetto festivi), dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 18:30, divieto di circolazione per le seguenti categorie di veicoli nell´area individuata nella planimetria in allegato:
- autoveicoli a benzina pre-Euro e Euro1
- autoveicoli diesel fino a Euro 3 compreso
- veicoli commerciali diesel fino a Euro 3 compreso
- ciclimotori e motocicli Pre Euro

b) dall’11 gennaio 2021 al 31 marzo 2021 (eccetto festivi), dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 18:30, divieto di circolazione per le seguenti categorie di veicoli nell´area individuata nella planimetria in allegato:
-autoveicoli a benzina fino a Euro 2 compreso
- autoveicoli diesel fino a Euro 4 compreso;
- veicoli commerciali diesel fino a Euro 4 compreso
- ciclomotori e motocicli Pre Euro – Euro 1
- veicoli GPL–benzina e metano–benzina fino a Euro 1 compreso.

Possono sempre circolare: veicoli elettrici e ibridi, car pooling (veicoli con almeno 3 persone a bordo), trasporti specifici o usi speciali, mezzi in deroga.

Domeniche ecologiche

Divieto di circolazione nel centro abitato nelle domeniche ecologiche, fissate anche in valutazione del calendario eventi del Comune di Lugo:
- per le giornate del 11/10/2020, 25/10/2020, 15/11/2020, 22/11/2020, 06/12/2020, 20/12/2020 dalle ore 8.30 alle ore 18.30, per i veicoli di cui al punto 1a)
- per le giornate del 10/01/2021, 24/01/2021, 07/02/2021, 21/02/2021, 07/03/2021, 21/03/2021 dalle ore 8.30 alle ore 18.30, per i veicoli di cui al punto 1b)

L’area del centro abitato del Comune di Lugo in cui si applicano le limitazioni alla circolazione di cui alla presente ordinanza è costituita dalla porzione del centro abitato di "Lugo" come da allegata planimetria.

Si precisa che sono confermati i provvedimenti in essere relativi alla Zona a Traffico Limitato.

BIOMASSE

Dall’01/10/2020 al 31/03/2021 in tutto il territorio comunale, in tutte le unità immobiliari dotate di sistema di riscaldamento multi combustibile (compresa energia elettrica), di NON utilizzare biomasse combustibili solide (legna, pellet, cippato, altro) nei generatori di calore di cui all’art. 1 comma 3 Decreto del Ministero dell’Ambiente 7 novembre 2017 n. 186 di classe inferiore alle 3 stelle, così come specificata nell’Allegato 1, punto 1, Tabella 1 al DM sopra citato e nei focolari aperti o che possono funzionare aperti.

Rispetto per l’anno 2020-2021 (fino alla scadenza del PAIR2020) delle seguenti misure:
- il divieto di installazione di generatori con classe di prestazione emissiva inferiore alle 4 stelle;
- l’obbligo di utilizzare nei generatori di calore a pellet di potenza termica nominale < 35 kW e pellet certificato da parte di un organismo di certificazione accreditato;

MISURE EMERGENZIALI

Nel caso di sfioramenti per tre giorni consecutivi registrati da Arpae e comunicati nel bollettino bisettimanale trasmesso dall´Agenzia nelle giornate di lunedì e giovedì (o in caso di festivi, nel primo giorno feriale utile) che saranno prontamente comunicati alla cittadinanza attraverso tutte le forme di comunicazione utili (comunicati stampa, sito internet istituzionale, social network, newsletter, ecc.) e che saranno valide fino al termine del giorno di emissione del successivo bollettino:
a) divieto di circolazione ai veicoli diesel di categoria inferiore o uguale a Euro 4 per il periodo 1/10/2020 – 10/01/2021 ) e inferiore o ugale a Euro 5 per il periodo 11/01/2021 – 31/03/2021 nell´area del centro sopracitata. Il divieto si applica anche nelle giornate del sabato, domenica e festivi;
b) divieto di utilizzo di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore a 4 stelle, in tutto il territorio comunale;
c) riduzione del riscaldamento, in tutto il territorio comunale:

- fino ad un massimo di 19 ° C nelle case, negli uffici, nei luoghi per attività ricreative e associative o di culto, nelle attività commerciali;

- fino ad un massimo di 17 ° C nei luoghi che ospitano attività produttive ed artigianali;
d) divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbeque, fuochi d´artificio ecc.), in tutto il territorio comunale anche relativamente alle deroghe consentite dall’art 182 , comma 6 bis, del D.Lgs 152/2006 rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco;
e) divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli, in tutto il territorio comunale;
f) potenziamento dei controlli sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani e sul rispetto dei divieti di utilizzo degli impianti termici a biomassa legnosa, di combustioni all’aperto e di divieto di spandimento dei liquami;
h) divieto di spandimento di liquami zootecnici in tutto il territorio comunale e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe. Sono escluse dal divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo.

   

Per deroghe ed esclusioni si rimanda all’ordinanza completa. 

 

Bollettino Misure emergenziali | Infografica misure emergenziali

 

 

 

Informazioni. Contatti: 0545 38111 - urp@comune.lugo.ra.it
Vai al sito web del Comune